Fukinsei Variation

Recordings

fukinsei-variation

Sound Source: Fukinsei by Luigi Turra
Reworks by France Jobin, Kenneth Kirschner, Dale Lloyd, Richard Chartier, Fabio Perletta, Tomas Phillips, David Sani

mAtter (JP)
60’02”
Digital, Unlimited Edition
Released 1st April 2020

Buy

Liner Notes

This album was created as a variation of Fukinsei.

Supporting the victims of COVID-19, which has caused enormous casualties in many countries as of 2020. As a result of the effort, all proceeds will be donated to Italy. This is the result of an initiative by sound artist Luigi Turra, author of the original album Fukinsei, released by mAtter in 2017.



このアルバムは、Fukinseiの変奏曲として制作されました。

2020年現在、多くの国で莫大な犠牲者を出しているCOVID-19の犠牲者を支援するための取り組みの結果、収益金はすべてイタリアに寄付されます。

これは、オリジナルアルバムの作者であるサウンドアーティストLuigi Turraがイタリア出身であり、母国を応援したいという思いから、参加アーティスト、レーベルとして全面的に協力したいと考えているからです

Credits

Mastered and designed by Yukitomo Hamasaki

Reviews

Immergersi nella materia sonica, appropriarsene e rimodularla secondo il proprio punto di vista per costruire un differente percorso che conduca verso il medesimo orizzonte. Ad oltre un anno di distanza dalla pubblicazione del suo ultimo lavoro, Luigi Turra affida i suoi essenziali microcosmi risonanti, che ne costituivano lo stimolante contenuto, a sette artisti chiamati a riformarne la sostanza per dar vita ad una nuova traiettoria il cui ricavato verrà devoluto quale supporto contro la diffusione del COVID19 in Italia.

Partendo dalle trame oblique e rarefatte ispirate dai precetti dello Zen, i musicisti coinvolti costruiscono un alternativo flusso che ne conserva intatto lo spirito contemplativo pur variandone ed ampliandone il lessico originario.

Alla profonda ed evocativa matericità delle composizioni di Turra, esaltate dal sapiente utilizzo della pausa, si affianca ed interseca così il teso e netto incedere della variazione definita da France Jobin, la crepitante densità voluta da Kenneth Kirschner, l’oscuro sussurro plasmato da Dale Lloyd, l’enigmatica aura delle sinuose frequenze di Richard Chartier, l’affine amore per il pensiero orientale di Fabio Perletta, la silente e dilatata visionarietà di Tomas Phillips ed il vaporoso scorrere dell’evanescenti modulazioni di David Sani.

Una riuscita ricostruzione di un universo sonico vitale e stimolante che ha l’ulteriore merito di proporsi quale piccolo ma sentito contributo ad una causa che ci vede tutti coinvolti.

Un necessario silenzio infranto in modo proficuo.

Peppe Trotta, So What



Richard Chartier, Fabio Perletta, France Jobin, Kenneth Kirschner, Shinkei, Tomas Phillips and Dale Lloyd, un parterre di eccezione per la rivisitazione dell’omonima release uscita due anni or sono sempre per la giapponese mAtter. Al pari dell’edizione originale, il tema dell’estetica Zen che si basa sull’irregolarità per creare centralità e bilanciamento, viene sviluppato seguendo l’istinto personale dei sette – mi verrebbe da chiamarli maestri zen - di arti sperimentali che reinterpretano e amplificano la lunga, silente e concentrica onda creata dal suono con la stessa levità della foglia che leggera va a posarsi sulla superficie immobile dello stagno. Percezioni.

Mirco Salvadori, Rockerilla #478

Other Projects

Ma 間Discography

Due MuseiDiscography

HesitantDiscography

Ichinen 一念Discography

DeflectionDiscography

Cygni – GestoDiscography

Genkai 限界Discography

Aqua MatrixDiscography

Mirror NeuronsDiscography

KaikoDiscography

Interstitial SpacesDiscography

LiminalityDiscography

Feynman DiagramDiscography

In BetweenInstallation

InversoInstallation

RestareInstallation

Mirror NeuronsInstallation

Genkai 11+10Installation

GenkaiInstallation

Postcards From ItalyInstallation

Cartoline D'ArtistaInstallation

Trapped LightInstallation

ResistenzaInstallation

AequusolResidency

mAtter / JapanResidency

VolumeResidency

Aqua MatrixResidency